Il ritorno dell’Ecstasy


Posted January 1, 2020 by comunicatifirenze

Solo a Prato, nel 2019, sono stati sequestrati 42 kg di stupefacenti, tra cui 10.000 pasticche di Ecstasy.

 
La diffusione della droga segue cicli e mode come qualsiasi altro fenomeno sociale e commerciale. Dopo anni di dominio della cocaina, l’Ecstasy è tornata a farla da padrone. Si pensa che le cause siano nel basso costo e nel facile abbinamento con l’alcool, che ne potenzia effetti. E i rischi…
Cosa si rischia assumendo Ecstasy?
• Colpi di calore
• Tremore muscolare
• Nausea, vomito
• Allucinazioni
• Attacchi di asma
• Crisi epilettiche
• Riduzione della capacità intellettuale
• Psicosi paranoide
• Collasso cardiocircolatorio
• Emorragia cerebrale
• Infarto
Inutile sottolineare che alcune delle conseguenze possono essere fatali, anche alla prima assunzione. A Vinci, nell’ottobre 2019, Erika Lucchesi morì in discoteca dopo aver assunto una pasticca di Ecstasy: svenimento, arresto cardiaco, tentativi di rianimazione, morte.
“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. I volontari dell’associazione, non sono d’accordo con le forze politiche che vorrebbero la droga in libera vendita, ma neppure con quelle che credono che la repressione sia l’unico modo per risolvere il problema. La storia ci insegna che nessuna delle due strategie ha mai avuto successo. La chiave per liberarci dal problema della droga è la prevenzione.
L’associazione internazionale “Un Mondo Libero dalla Droga”, pensa che esista una terza via: la prevenzione. Formare delle nuove generazioni che comprendano la verità sulla droga, farà in modo che possano decidere con la loro testa di non farne uso. La maggior parte degli ex tossicodipendenti afferma che “se avessero saputo le conseguenze” non avrebbero iniziato ad assumere stupefacenti.
La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.
“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard
-- END ---
Share Facebook Twitter
Print Friendly and PDF DisclaimerReport Abuse
Contact Email [email protected]
Issued By Giovanni Trambusti
Country Italy
Categories Education , Non-profit , Society
Tags Scientology , Droga , Un mondo libero dalla droga , L. Ron Hubbard , Prato , Ecstasy
Last Updated January 1, 2020